Quem Quaeritis - Arte Sacra popolare di Gianna Ferlazzo - Quarto Tempo Palermo
Comunità, cooperazione, conoscenza e condivisione: quattro C alla base del nostro pensiero.
Quarto Tempo, Palermo, cultura, coworking, servizi, didattica, corsi, eventi, arte
349787
post-template-default,single,single-post,postid-349787,single-format-standard,eltd-cpt-1.0,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,moose-ver-1.0, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_push_text_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.6.2,vc_responsive

Quem Quaeritis – Arte Sacra popolare di Gianna Ferlazzo

Sabato 7 Aprile avremo il piacere di inaugurare la mostra di Arte Sacra popolare di Gianna Ferlazzo.

La pittura su vetro racchiude in sé una doppia e complementare anima che oscilla tra arte e artigianato. Alla fine dell’Ottocento vi fu un passaggio di questa forma artistica da colta a popolare: testimonianza di ciò è, in primo luogo, la similarità stilistica delle anatomie dei personaggi rappresentati e dell’uso dei colori con quello utilizzato nei carretti siciliani e nei cartelloni dell’Opera dei Pupi. Inoltre gli argomenti sacri dominavano le scelte tematiche degli artisti, per avvicinarsi all’intimità del focolare domestico di gente umile e devota. I soggetti rappresentati erano quindi quelli più amati e riconoscibili dal popolo: Madonna delle grazie, dei Miracoli e del Rosario; San Giorgio che sconfigge il drago, San Giovanni Battista e, naturalmente, l’immancabile Santuzza.
Nonostante le apparenti ingenuità stilistiche e la semplicità narrativa alla pittura su vetro stava dietro un sapiente e complesso uso tecnico che oggi ne sottoscrive pregio e ricercatezza.
Oggi, in un momento buio in cui rischiano di perdersi i mestieri antichi, le opere di Gianna Ferlazzo appaiono come fuochi fatui capaci di farci rivivere tecniche e sentimenti della tradizione sacra popolare siciliana.

AUTHOR: Amministratore
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.